top of page

LIBRI

IL VOLTO CHE CAMBIA

Esiste un volto. Un volto che non sta più nelle ossa. 


É “Il volto che cambia”, un testo di teoria e pratica clinica che si propone di mostrare cosa succede, anche da molto piccoli, in situazioni ambientali sfavorevoli, quando per sopravvivere non solo lo si maschera e lo si copre, ma lo si tiene a distanza, cancellandone i tratti.


Liberare il proprio volto attraverso il processo di cura, per vedersi, senza essere più solo un numero o una cifra, diventa possibile alla sola condizione di percepire come estremamente significativo il movimento di riappropriazione di sé che si sta per realizzare, insieme, all’altro.

Il volto che cambia. L'epistemologia dell'habitus:
quando il sintomo diventa tratto

Autore: Rita Ghezzi

Presentazione di Gennaro Esposito

Introduzione di Igino Bozzetto

Ilvoltochecambia.png
TERRAE MOTUS: infanzie complesse

Il testo immortala alcuni fra gli scatti più significativi del processo terapeutico con i minori ospiti di comunità.

 

Familiarizzando con il linguaggio con cui il minore attribuisce senso agli eventi, terapeuta e paziente, attraverso il loro essere in relazione, ne liberano i significati più nascosti approdando ad una narrazione più articolata di sé e del mondo. Quest'ultima include non solo ciò che il terrae motus sembra aver distrutto nel suo inesorabile passaggio ma anche le aree rimaste fertili e quelle ancora tutte da esplorare. 

Il testo intreccia la teoria alla pratica clinica nell'intento di emozionare il lettore orientando la riflessione verso un' esperienza unica e irripetibile, l'incontro terapeutico con la propria infanzia violata.

Terrae Motus

Infanzie complesse

Autore: Rita Ghezzi

Prefazione di Consuelo Casula

Postfazione di Giovanni Madonna

TerraeMotus.png
Il profilo criminologico dei gerarchi nazisti

Uno degli ambiti scarsamente esplorati del nazismo è quello dell’analisi criminologica dei singoli gerarchi del nefasto regime.

 

Questo libro, partendo da un minuzioso lavoro di ricerca, ci fornisce un’analisi tecnica, approfondita e particolareggiata della personalità criminale dei più importanti gerarchi nazisti, grazie a una metodologia di indagine che consenta di arrivare all’elaborazione del profilo socio-psico-criminologico di ognuno di loro.

Il profilo criminologico 

dei gerarchi nazisti

Autore: Antonio Leggiero

Il profilo criminologo dei gerarchi nazisti.png
bottom of page